R: PROBLEMI con doppia definzione id="eng"

Federico Nebiacolombo federico.nebiacolombo at softeco.it
Thu Jun 1 02:04:28 CDT 2006


Putroppo provando ad usare la convenzione ipotizzata <para id=eng>
si ha il seguente errore:

$ make valid
xmllint --noout --nonet --valid book/book.xml
book/ch01.xml:312: element para: validity error : ID eng already defined
    <para id="eng">
                  ^
book/ch01.xml:337: element para: validity error : ID eng already defined
        <para id="eng">
                      ^
make: *** [valid] Error 4


> -----Messaggio originale-----
> Da: Patrick [mailto:patrick at pupazzo.org]
> Inviato: giovedì 1 giugno 2006 8.43
> A: Federico Nebiacolombo
> Cc: Svn-It-mail List
> Oggetto: Re: Per facilitare la revisione della traduzione
>
>
> sono d'accordo ma copierei anche i tag xml tipo:
> aggiungendo magari un ID="eng" al paragrafo inglese in modo magari da
> poter automatizzare l'operazione di pulizia finale.
>
> Che ne dite ?
> <para id="eng">
>     On one end is a Subversion repository that holds all of your
>     versioned data.  On the other end is your Subversion client
>     program, which manages local reflections of portions of that
>     versioned data (called <quote>working copies</quote>).  Between
>     these extremes are multiple routes through various Repository
>     Access (RA) layers.  Some of these routes go across computer
>     networks and through network servers which then access the
>     repository.  Others bypass the network altogether and access the
>     repository directly.
> </para>
> <para>
>     Ad un estremo c'e' una repository Subversion che contiene
> tutti i vostri
> dati
>     sotto controllo di versione. All'altro estremo c'e' il vostro client
> Subversion,
>     che gestisce le specchiature locali di parte dei dati sotto controllo
>     di versione (chiamate  <quote>copie locali</quote>).
>     Tra questi estremi vi sono diversi percorsi tramite vari livelli per
> l'Accesso al eepository
>     (AR. Alcune di queste strade attraversano reti di computer e reti di
> server che che a loro volta
>     accedono la repository.
>     Altre scavalcano del tutto la rete ed accedono direttamente il
> repository.
> </para>
> > Proporrei di lasciare il paragrafo in inglese che sara' rimosso a
> > completamento della revisione della
> > traduzione, cosa ne dite?
> > Ecco un esempio di cosa intendo:
> >
> > <para>
> >     On one end is a Subversion repository that holds all of your
> >     versioned data.  On the other end is your Subversion client
> >     program, which manages local reflections of portions of that
> >     versioned data (called <quote>working copies</quote>).  Between
> >     these extremes are multiple routes through various Repository
> >     Access (RA) layers.  Some of these routes go across computer
> >     networks and through network servers which then access the
> >     repository.  Others bypass the network altogether and access the
> >     repository directly.
> >
> >     Ad un estremo c'e' una repository Subversion che contiene tutti i
> > vostri
> > dati
> >     sotto controllo di versione. All'altro estremo c'e' il vostro client
> > Subversion,
> >     che gestisce le specchiature locali di parte dei dati sotto
> controllo
> >     di versione (chiamate  <quote>copie locali</quote>).
> >     Tra questi estremi vi sono diversi percorsi tramite vari livelli per
> > l'Accesso al eepository
> >     (AR. Alcune di queste strade attraversano reti di computer e reti di
> > server che che a loro volta
> >     accedono la repository.
> >     Altre scavalcano del tutto la rete ed accedono direttamente il
> > repository.
> > </para>
> >
> >
> > ciao
> > Nebiac
> >
> >
> >
> >
> > _______________________________________________
> > svn-it mailing list
> > svn-it at red-bean.com
> > http://www.red-bean.com/mailman/listinfo/svn-it
> >
>
>
>
>







More information about the svn-it mailing list